Pieces of me…

Ieri riordinando un pò la camera ho pensato di fare questo post per mostrarvi qualche dettaglio della mia stanza a Telese. Dallo stile inizialmente orientale, poi un pò fantasy ora sembra si stia lentamente
 trasformando verso uno stile non identificato.

Yesterday I was tiding up my room and I tought to make a post about it to show you something in my bedroom in Telese. At the beggining the style was something like oriental style, than fantasy style.. now it is turning in a unknown style.

Questo è il quadro che ho dipinto io e che occupa tutto lo spazio sulla mia scrivania e che mi da sempre l’impressione di essere una finestra su un mondo fantastico.

This is a picture that I’ve painted and it is on the wall, upon my desk and I alway see it like a window in a fantasy place.

Il mio armadio “Fantasy” soprannominato a volte anche “armadio di Narnia”, nonostante in realtà l’armadio di Narnia è semplicissimo e non ha nulla a che vedere con questo!

My fantasy wardrobe also called “Narnia’s wardrobe”, but I know that Narnia’s wardrobe in the film is really differt from mine!

La maschera è un regalo dei miei genitori da Venezia.
The mask was a gift from Venice by my parents.

L’elefante in basso è stato dipinto da mia madre, su una base di sughero unita poi ad una base in legno.
The elephant has been painted by my mother, in a cork base and than in a wooden base.

In questa mensola ci sono tanti ricordi! La bottiglia di Coca-cola comprata in Tunisia, l’Ananas la bomboniera per il matrimonio di miei due cari amici Renata e Giovanni, la teiera sempre dalla Tunisia, la scarpina di Casanova da Venezia.
In this shelf there are many memories! There is Coca-cola bottle bought in Tunisia, the pineapple was my friends Renata and Giovanni marriage gift, the teapot also from Tunisia and Casanova’s shoe from Venice.

In modo insolito ho accostato questi oggetti che tra loro non hanno nulla in comune! Maschera tribale dalla quale pende il “richiamo dell’angelo” al quale è aggrappato un piccolo peluche regalo della mia amica Lucia da Capo Nord.

I’ve combined these things in a strange way! Tribal mask with “angel’s call” with a peluche from North Cape, it was a gift from my friend Lucia.

Il mio nome in tutte le lingue del mondo….
In più scarpine acquistate in Oriente.

Il mio castello delle fiabe..
My fairy castle..

Qualche dettaglio dei miei vestiti..
Some details from my clothes…

You May Also Like