Vita da… Laureanda!

La prima foto su Facebook da laureata!

Un grazie speciale al Girasole per la coroncina d’alloro per la mia laurea!

Un grazie speciale a SkacciaKitchen per la strepitosa mini tortina da laurea che ho trovato a casa!

Arrivare al giorno della laurea mi è sembrato il momento più difficile dei tre anni universitari. Io ho studiato a Roma, alla Sapienza, frequentando il corso di laurea di Scienze della Moda e del Costume, interfacoltà tra Lettere e Filosofia ed Economia. Al secondo anno ho scelto il curriculum economico manageriale frequentando principalmente corsi di Economia. Mi sono iscritta nell’anno 2009-2010 e con un po’ di buona volontà sono riuscita a laurearmi  nei tempi quest’anno, luglio 2012.
Il mio percorso tesi ha avuto inizio nel mese di gennaio quando ho scelto il professore con il quale avrei affrontato il mio elaborato, per tutti quelli che me lo hanno chiesto, mi sono laureata in “Economia e Gestione delle Imprese” e il titolo della mia tesi è stato “La Corporate Governance delle Società Quotate in Borsa. Il Caso Ferragamo” che riassunto tratta il tema del governo dell’impresa.
Gli ultimi giorni, prima della tesi, sono stati estenuanti, non è andato nulla per il verso giusto, ciò ha messo a dura prova la mia “salute mentale” sono arrivata al momento della tesi esausta. Negli ultimi giorni ho avuto problemi con la tesi, problemi con la copisteria.. e qualsiasi altra cosa vi venga in mente alle quali poi dovete aggiungere il caldo esasperante di Roma nel mese di luglio e la mia dose di ansia e stress, giorni da vero e proprio panico!
Finalmente è arrivato il 19 luglio, l’attesissimo giorno di laurea, dopo l’arrivo di amici e parenti, ci siamo diretti  alla facoltà di Economia della Sapienza attendendo ore ed ore prima del turno della mia tesi!
Ore 16.30. E’ arrivato il momento. Ero la prima del mio turno, con la paura di sbagliare, di non ricordarmi cosa avessi scritto nella tesi e nell’ansia di ricevere delle domande a cui non avrei saputo rispondere, neanche il tempo di organizzare le idee ed i 10 minuti di discussione erano passati e sono potuta tornare al mio posto. Ansia passata, stress passato, i miei tre anni di studio erano ufficialmente finiti in quei 10 minuti.
Dopo di me, un’infinità di tesi, penso 10-15 ragazzi da ascoltare, intanto quello che tutti si chiedono dopo aver discusso è: sono andato bene? Chissà quanti punti mi danno? Chissà come va a finire!
Torno un attimo indietro, prima di laurearmi ho chiesto a chiunque quanti fossero i punti alla tesi, quasi nessuno mi ha dato una risposta certa, neanche la segreteria, quindi quel giorno non sapevo bene cosa aspettarmi. Tutti mi avevano detto il massimo sono 5 punti. Quindi da mesi, mi ero fatta i miei calcoli, avevo la media superiore al 28 e partivo da un punteggio di 103, quindi facendo qualche semplice calcolo matematico sapevo bene che il mio punteggio massimo era 108, per essere tranquilla avevo detto a tutti di aspettarsi qualcosa come 106 (Insomma, si sà, con i voti si rimane sempre delusi, meglio non aspettarsi il massimo!)
Poi quel giorno, poco prima della proclamazione, la ragazza accanto a me mi spiega che i punti sono 5, sì, ma nel caso di media superiore al 28 possono diventare 7, un attimo di speranza, però ho pensato bene di non dirlo a nessuno nel frattempo!
E’ arrivato poi, il momento della proclamazione e nell’incredulità di amici e parenti, il professore mi ha nominata dottore in Scienze della Moda e del Costume con votazione 110 e lode, e da quel momento non ho capito più nulla….. vi rimando a questo POST, per tutte le foto!

PS. Ora fervono i preparativi per la festa! La mia prima organizzatrice è la mia nonna.. vi terrò aggiornati!

I’m sorry, No english version, is too much to say.

I was wearing
Zara total outfi
Luciano Barachini sandals
21Diamonds bracelet and ring

You May Also Like