Il maglione di lana ed è inverno

1 1a 2 2a 3 3a 4 4a 5 5a 6 6a 7 7a 8 8a 9

 

Ci sono alcune giornate che portano con sé quello speciale sapore di autunno, in ogni piccolo dettaglio. Devo ammetterlo, non potevo più aspettare, dovevo indossare un maglione over size, di lana, morbido, avvolgente, immenso, uno di quei maglioni che appena li indossi sulla pelle quasi ti punge, ma poi lo abbracci come una coperta, ci annodi le dita fredde, perché purtroppo sono una di quelle che appartiene alla categoria delle ragazze dalle mani sempre ghiacciate. Il cambio di stagione l’ho fatto, sono una delle prime che disorganizzatamente ha messo in prima fila maglioni, sciarpe e cappelli, per non parlare di cappotti e mantelle perché in inverno tutto è concesso, o anche no, l’importante è pensarlo. Poi ci sono loro, gli stivaletti invernali, ai quali io non potrei mai dire di no, in tutte le varianti di colore eccetto il bianco, se son neri è meglio, ma se virano dal grigio polvere, al caramello, cioccolato o amarena io li indosso, li abbino ai miei calzini di lana d’angora che ho acquistano in Norvegia e sono stati una rivelazione nella mia vita da freddolosa, sono piccoli, sottili, hanno una fantasia in stile broccato ed un fiocchetto sul bordo, ma sono ciò che di più caldo si possa desiderare e se non si fosse capito sono una di quelle che appartiene alla categoria delle ragazze dai piedi freddi, nella mia vita, in inverno, esistono solo stivali caldissimi. E’ un martedì mattina e sono le 10:00, una giornata che inizia e sento quasi la stanchezza del weekend, quando il lunedì si conclude sui libri, alle 3:00 (a.m è chiaro) ma mi faccio coraggio, ho con me tutto il necessario, una tazza di tisana alla liquirizia, calda, fra le mani, tre strati di plaid, perché qui hanno deciso di non accendere i termosifoni e fra poco siamo a Natale, la mia agenda di appunti, quella con la copertina in cartonato e la penna di swarovski per portare il segno, che poi è sempre sintonizzata a due giorni fa e una manciata di Lindt al caramello. Buona giornata. Che poi ripensandoci, amo l’idea romantica dell’inverno e dell’autunno, della pioggia sui vetri, del camino scoppiettante, del profumo della neve, delle castagne appena arrostite, ma non fatemi uscire di casa, perché il freddo lo odio.

I was wearing: Nau sunglasses/ MiaWish sweater/ Eozy skirt/ Falabrac ring/ Karma of Charme boots/Faby nailpolish

Share This Story

LOOK

You May Also Like