Welcome June: shorts floreali

1 1a 2 2a

 

Ci sono giornate che per qualche particolare motivo iniziano bene. Che poi tutti i giorni hanno lo stesso inizio, e non sai mai se il primo piede che toccherà il pavimento sarà il piede giusto per iniziare la tua giornata. La verità è che ultimamente mi sembra di non avere tempo, di averne sempre troppo poco. Di sprecarlo. E’ giugno. Vorrei essere in spiaggia, probabilmente all’altro capo del mondo, indossando quegli abiti bianchi di lino sottile che svolazzano, quando al tramonto passeggi in riva al mare. Vorrei mangiare una ciotola di fragole, tutta zucchero, leggendo un libro, in giardino. Vorrei avere un terrazzo, sto cercando casa qui a Roma e vorrei un terrazzo, di quelli in cui sistemare un tavolino di ferro battuto bianco e quattro sedie rococò, sempre bianche, e studiare all’ombra, oppure organizzare cene. Vorrei passare il pomeriggio a fare dolci, pan di stelle, panna e nutella, di quelli che prendi la sera dal frigo per assaggiarli guardando le commedie romantiche americane, scalza, sul divano. Voglio chiudere i libri, e che questa volta, sia la volta decisiva, aspettando la mia laurea specialistica, poi voglio leggere e scrivere tutto ciò che mi va. E’ un po’ così che nascono le ispirazioni, di quelle che ti condizionano, ogni giorno, anche nella scelta dell’outfit, degli accessori. Ho voglia di semplicità. Della semplicità del lunedì mattina in cui il massimo sforzo è per un jeans skinny, una camicia bianca e sandali nude, fatta di scelte banali, ma confortevoli, di quelle che ti fanno sentire a casa. Così che inizia la mia estate, fra shorts floreali e t-shirt, pomeriggi in giardino e giornate di studio, gli ultimi esami sono sempre quelli che ti sembrano impossibili. Il mood della mia giornata è una maxi scatola di glitter, di quelle da rompere in giornate come queste, perché c’è sempre un luccicchio speciale in tutto ciò che facciamo.

I was wearing: 40 Weft total look

Share This Story

LOOK

You May Also Like