Casa in autunno 2015: la magia del plaid

^A02D16D155FF82DBEC6EA82C6D99814588748FAC0EA8ACF1E5^pimgpsh_fullsize_distr

Racconti di un diario virtuale di novembre, profumo di autunno. Per quanto io pensi con piacere ai mesi estivi, l’autunno, rimane un momento speciale dell’anno che aspetto con ansia e nostalgia. Mi piace aspettare i primi freddi, il profumo delle castagne, le sciarpe da avvolgere fino alla punta del naso ghiacciata, i maglioni a volte ruvidi, e quelli morbidi in cui perdersi. Intrecci di pensieri e di lana, il plaid caldo, sul divano anche il venerdì sera, un libro da leggere, una rivista da sfogliare un film in cui perdersi mentre fuori piove. Dormire, la mattina, con il piumone fin sopra i capelli, i calzini morbidi sopra il pigiama di pile, lo so, sembrerebbe una scena anti-fashion ma è la morbidezza ed il sapore di coccole che mi ispira l’autunno e che, a volte, mi manca.  Vi racconto, a colpi di trend per la casa, il mio autunno, c’è un motivo se per raccontarvi l’autunno (e poi l’inverno, e poi sicuramente il Natale) scelgo la casa, quando le temperature si abbassano, la mia #freakyHome (che ormai conoscete) diventa il mio scrigno di calore. E’ il momento di preparare i dolci, quelli di mandorle, al cioccolato, o il pan di zenzero, scegliere le formine per i biscotti, impastare con le mani di farina, decorare con la ghiaccia colorata, sfornare cupcake al profumo di mirtillo e pirottini a pois e sistemarli: la mia ricerca è di un’alzatina, dal gusto invernale. Tutto quello che mi concedo in cucina sono i dolci, per tutto il resto, io sono una frana. Il plaid, è il compagno di avventura che scelgo, ogni anno ad ottobre, che abbia i quadri color blu intenso, che sia verde, oppure arancio zucca, deve avere un sapore familiare, deve essere immenso, avvolgente, deve farmi sentire a casa, le frange non indispensabili, ma gradite, deve essere morbido, ma deve anche avere quella ruvidità che mi fa pensare alla lana intrecciata, al camino e alle baite di montagna di quei luoghi del nord. Per concludere, la mia immagine perfetta, a casa, di un pomeriggio autunnale, una lampada, dalla luce morbida e soffusa, un colore caldo, un giallo oro che si riflette sulle pareti, da accendere la sera, quando è molto tardi ed ogni luce è troppo forte e tu sei li, fra le pagine di un libro che ti portano in luoghi lontani, il rumore delle pagine, mi fa pensare all’autunno. Su Dalani, in questi giorni giorni, mi sto perdendo alla ricerca dei cuscini perfetti da abbinare alla mia #freakyHome in inverno, cerco idee per il Natale, decorazioni, addobbi e idee per la tavola. Immagino glitter e sbrilluccichii e se mi seguite su twitter, ormai sapete la mia attesa per alcune offerte. Sono proprio curiosa di sapere quali siano i vostri trend autunnali per la casa.

Castelli scozzesi non shiny rame Zen

You May Also Like