5 consigli per un biglietto da visita perfetto

Non c’è una seconda occasione per una buona prima impressione’ mi sono sempre immaginata questa frase, prima di scegliere o realizzare qualsiasi prodotto che raccontasse qualcosa di me, del mio lavoro o della mia immagine. Il biglietto da visita è il primo oggetto che i tuoi potenziali clienti riceveranno di te, e spesso, anche inconsapevolmente, la prima percezione che abbiamo arriva proprio dal bigliettino da visita.

  1. Suggerimento numero 1. Prima di definire cosa vuoi comunicare, a chi è rivolto, che tipo di carattere scegliere, se optare per i colori o il bianco e nero una cosa è fondamentale: scegli la grammatura di carta giusta. Un bigliettino da visita realizzato con una carta leggerissima e flessibile darà subito l’impressione di poca professionalità e poca ricercatezza, non è importante scegliere una grammatura troppo pesante ( in quel caso sarà una scelta per ‘dare carattere’ al tuo bigliettino) solo la giusta grammatura che faccia percepire il tuo bigliettino in modo corretto. 350 gr/m è la grammatura classica per un biglietto da visita, una via di mezzo fra carta e cartoncino, ti sconsiglio di utilizzare una minore grammatura. Nel mio caso, per il mio bigliettino, ho scelto una grammatura di 750 gr/m che da un vero e proprio effetto cartoncino in cui è possibile scegliere anche il colore della profilatura del bigliettino (lo spessore della carta).
  2. Suggerimento numero 2. In realtà la scelta del nostro bigliettino è vincolata e condizionata da tanti fattori che probabilmente, nel momento della scelta non calcoliamo. Prima di tutto scegli la coerenza con la tua immagine (o quella della tua azienda). Dovremmo immaginare cosa, la nostra azienda, o noi, vorremmo comunicare: innovazione, solidità, creatività, qualsiasi caratteristica in primo piano donerà un taglio diverso alla creazione del nostro bigliettino da visita in termini di forma, colori, e grafica. Nel mio caso ho puntato alla semplicità minimal, perchè ho scelto di ricreare una ‘professionalità’ che spesso non viene associata alle figure del web. Il mio bigliettino è bianco, con il contenuto essenziale, ma ha carattere. Tre caratteristiche che donano carattere e personalità al mio bigliettino: a) la grammatura, b) la citazione, che identifica la mia personalità sul web e ciò che comunico quotidianamente ‘what is meant to you will reach you’, c) la geolocalizzazione della mia sede di lavoro: digital nomad.
  3. Suggerimento numero 3. Ricordati di dare il giusto focus a ciò che vuoi comunicare agli altri e soprattutto a cosa vuoi che resti più impresso con il tuo bigliettino da visita. Una volta aver deciso le prime caratteristiche di immagine come la grammatura della carta ed il colore, dopo aver scelto in termini di coerenza gli aspetti caratterizzanti del nostro bigliettino, la cosa più importante sarà il contenuto ed il suo focus. Scegli, a prescindere di ciò che vorrai comunicare, caratteri semplici, puliti e lineari. Il testo non deve essere particolarmente piccolo, ma ben visibile. Scegli le informazioni più importanti che possano fare la differenza per i tuoi clienti (tutte le informazioni aggiuntive possono essere reperite spesso online). Le informazioni più importanti per me, sul mio bigliettino sono: il mio nome, associato alla mia professione di blogger ed il mio numero di telefono. Qualsiasi ulteriore informazione è reperibile ovunque.
  4. Suggerimento numero 4. Parte della realizzazione del bigliettino dipende strettamente da te e dalle tue idee, parte invece, in base alle tue abilità dovrà essere affidato ad altre persone. Servirà un grafico per la realizzazione del tuo bigliettino se credi di non essere adatto alla scelta grafica dei contenuti, spesso le nostre idee sono corrette e vincenti ma la realizzazione andrebbe affidata a qualcuno che potrebbe consigliarci, scegli un servizio adatto dove far stampare i tuoi biglietti da visita personalizzati, una realtà professionale ed affidabile che possa supportarti nella realizzazione.
  5. Suggerimento numero 5. Raccolgo, nell’ultimo punto, tutti gli errori che, secondo me non andrebbero fatti per la realizzazione del proprio biglietto da visita. Alcuni sono errori che abbiamo già evidenziato nei punti precedenti, altri sono piccoli suggerimenti che vorrei darvi pensando alle mie ricerche online quando volevo, per me, il mio bigliettino da visita e ho chiesto feedback e domande online sui miei canali social. Non usate una carta troppo sottile, o un carattere troppo piccolo, non usate troppi colori, e non inserite troppe informazioni. Siate essenziali. Guardate il vostro bigliettino da visita, la vostra immagine rispecchia quella del vostro sito istituzionale e dei vostri canali social? Ispiratevi sul web.

Spero che i miei suggerimenti possano essere di aiuto a chi cerca di realizzare il proprio bigliettino da visita professionale, mi piacerebbe raccogliere i vostri feedback e sapere come avete scelto il vostro.

You May Also Like